Periodico bimestrale
Anno XIX, numero 88
Sett./Ottobre
ISSN 1128-3874
NAUTICA

ZELAG - Zero emission navigation Laguna di Grado

Imbarcazione ecosostenibile per il trasporto pubblico
nella laguna di Grado

Stampa pdf rivista

ZELAG è un prototipo innovativo di vaporetto per la laguna, nato nell’ambito del Maritime Technology Cluster FVG (mareFVG) e co-finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. L’imbarcazione è costruita in legno, ha una propulsione elettrica e ibrida di sicurezza, tale da consentire un totale abbattimento delle emissioni inquinanti e del rumore irradiato; è progettata con una forma di carena che riduce al minimo la generazione di onde, al fine di salvaguardare i fondali e garantire un completo rispetto della natura. Questi criteri di ecosostenibilità sono stati inoltre rispettati in tutto il “ciclo di vita”, scegliendo materiali conformi a tutte le normative europee sul trattamento dei rifiuti, che potranno essere smaltiti una volta dismessi. Infine, la sua sostenibilità si contraddistingue anche per l’assenza di barriere architettoniche e la completa accessibilità anche a passeggeri con ridotta mobilità. ZELAG è la conferma del grande potenziale innovativo del settore nautico del Friuli Venezia Giulia e di quanto l’innovazione sia lo strumento migliore per creare risultati distintivi a vantaggio del territorio.
Partner di progetto sono:
- Alto Adriatico Custom srl (capofila), microimpresa di Monfalcone che si è occupata della costruzione dell’imbarcazione utilizzando la moderna tecnica della sovrapposizione di più strati di listelli di legno - “Strip Planking”;
- l’Università degli Studi di Trieste, che nel laboratorio ISD Lab del Dipartimento di Ingegneria e Architettura ha concepito il mezzo e realizzato la progettazione della carena per ottenere la riduzione di immersione utile per l’accesso ai bassi fondali;
- Friulinossidabili srl, piccola impresa di Talmassons (UD), che ha svolto lo studio ambientale e urbanistico dei pontili di attracco e realizzato i componenti del sistema propulsivo.
mareFVG ha svolto il proprio ruolo di accompagnamento dei partecipanti dall’idea al progetto e poi di supporto manageriale fino al raggiungimento del risultato e la sua divulgazione.


Foto Andrea Carloni/mareFVG

 

« Indice del n. 87