Periodico bimestrale
Anno XIX, numero 88
Sett./Ottobre
ISSN 1128-3874
Energetica

Un GIS tool per il controllo della radiazione solare in aree urbane diversamente edificate

C. Balocco, M. Casucci – Dipartimento di Ingegneria Industriale, Università degli Studi di Firenze

La garanzia dell’accesso solare in un tessuto urbano diversamente edificato può fornire qualità all'ambiente costruito. L’illuminazione naturale è un tema importante per la pianificazione energetica urbana che interessa la configurazione dello spazio, il comfort degli occupanti (visivo e termico) e il consumo di energia. La luce naturale riflessa dal suolo o albedo urbano (strade, spazi aperti e la morfologia urbana in generale) anche per gli edifici singoli è una fonte importante di illuminazione interna. La luce naturale proveniente dal cielo e dal sole è considerata la migliore fonte di illuminazione, nell’ottica della percezione ottimale del colore e delle immagini e della qualità della visione. La luce naturale è di fatto la sorgente che permette una visione più vicina alla sensibilità dell’occhio partendo da luminanze decrescenti dall’alto verso il basso come solitamente la nostra retina è abituata a recepire. L’uso della luce naturale può ridurre la domanda di energia elettrica dovuta all’illuminazione artificiale e il relativo carico di raffrescamento dell’edificio solo se razionalmente indirizzata e controllata. Questo nostro studio analizza i consumi di energia dovuti alle diverse configurazioni di edifici e le loro prestazioni illuminotecniche legate alla disponibilità di luce naturale e agli effetti conseguenti le ombre proiettate o dirette, prodotte da ostacoli di varia natura nonché geometrie e forme architettoniche particolari. Viene quindi messo a punto uno strumento software di tipo GIS, (Geographycal Information Systems), per il calcolo della distribuzione delle ombre in aree urbane diversamente edificate. Il GIS tool proposto tiene conto delle diverse condizioni climatiche e della variazione oraria della posizione del sole rispetto alle diverse facciate differentemente orientate ed inclinate degli edifici, per la valutare la distribuzione delle ombre e quantificarne gli effetti sia sul lato luminoso sia termico.

pdf rivista Pdf ottimizzato

« Indice del n. 54