Periodico bimestrale
Anno XXII, numero 108
genn/febb
ISSN 1128-3874

Electronica 2014. Benvenuti nel futuro

20 dicembre 2014

Stampa

Nell’edizione del 50° anniversario, Electronica ha registrato un risultato eccezionale: più di 73.000 visitatori da oltre 80 Paesi e 2.737 espositori da 50 nazioni hanno festeggiato il cinquantenario del principale appuntamento mondiale dell’industria elettronica. L’internazionalità dei visitatori è ulteriormente aumentata dal 47 al 50 percento, con l’Italia al primo posto assoluto con oltre 5.000 presenze. Le quattro giornate del salone hanno evidenziato come la rete e la connettività siano il futuro, dai dispositivi indossabili, alle auto, fino alle città.

Le maggiori opportunità di crescita sono in settori come l’industria automobilistica, la sanità e il manifatturiero. Prospettive che hanno generato un clima di grande euforia nei padiglioni della fiera, sostenuto anche dalle cifre del settore. Christoph Stoppok, direttore generale delle associazioni di componentistica, sistemi elettronici e circuiti stampati all’interno della ZVEI (associazione nazionale tedesca dell’industria elettrotecnica ed elettronica), prevede che “nel prossimo anno il mercato mondiale dei componenti elettronici cresca di un buon quattro percento, arrivando a 527 miliardi di dollari”.

A Monaco di Baviera sono giunti oltre 73.000 visitatori da più di 80 nazioni. I primi Paesi per numero di visitatori, oltre alla Germania, sono stati nell’ordine Italia (che ha superato le 5.000 presenze), Austria, Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Svizzera, Francia, Repubblica Ceca e Stati Uniti. L’incremento più rilevante è stato registrato proprio dall’Italia, seguita da Cina, Austria, India e Slovenia.

2.737 espositori da 50 Paesi hanno presentato prodotti e tecnologie, con un incremento del numero di espositori pari al 2,5 percento rispetto alla scorsa edizione.

Dopo la Germania, i Paesi più rappresentati sono stati nell’ordine Cina, Taiwan, Stati Uniti, Gran Bretagna, Hong Kong, Italia, Francia, Svizzera e Corea. La soddisfazione degli espositori è ulteriormente cresciuta rispetto ai già ottimi risultati della passata edizione.

« Notizie