Periodico bimestrale
Anno XXII, numero 108
genn/febb
ISSN 1128-3874

Negli Stati Uniti saranno realizzati due nuovi supercomputer che diventeranno il fiore all’occhiello dei National Labs

20 dicembre 2014

Stampa

Il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti d’America ha presentato il progetto di realizzare due supercomputer accelerati da GPU, che avvicineranno il mondo all’obiettivo dell’exascale computing, grazie a performance che si stimano essere almeno tre volte maggiori di quelle degli attuali sistemi più potenti.

I supercomputer, che saranno installati nel 2017, saranno basati sulla prossima generazione di server IBM POWER equipaggiati con acceleratori GPU NVIDIA® Tesla®  e con la tecnologia di interconnessione ad alta velocità NVIDIA NVLink™.

Il sistema “Summit” dell’Oak Ridge National Laboratory offrirà da 150 a 300 petaflops di picco e sarà utilizzato in ambito “open science”. Con performance ben superiori ai 100 petaflops di picco, il sistema “Sierra” sarà invece un elemento chiave della “National Nuclear Security Mission” presso il “Lawrence Livermore National Laboratory”.

I sistemi saranno considerevolmente più veloci dell’attuale campione di velocità degli Stati Uniti, ossia “Titan” presso l’Oak Ridge, che offre 27 petaflops di picco, nonché del sistema più veloce al mondo, il cinese Tianhe-2 del “ China’s National Super Computer Center” di Guangzhou, che arriva a 55 petaflops di picco.

« Notizie