Periodico bimestrale
Anno XXII, numero 108
genn/febb
ISSN 1128-3874

Innovazione digitale per i cittadini e per lo sviluppo del Paese

N. 76 – settembre/ottobre 2016

Stampa

Diego Piacentini, che ha lavorato per tredici anni in Apple e sedici in Amazon, ha accettato l'invito del Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, a dare una mano al Governo nell'accelerazione della trasformazione digitale del Paese e a contribuire a semplificare la relazione tra la Pubblica Amministrazione, i cittadini e le imprese. Diego lavorerà pro bono per due anni come “Commissario Straordinario per l’attuazione dell'Agenda Digitale”. “Commissario” non è un titolo che suona moderno, ma moderno sarà il modo di lavorare del “Team per la Trasformazione Digitale”, istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Collaborerà con Diego Paolo Barberis, Consigliere per l’Innovazione da settembre 2014, ruolo che svolge anche lui pro bono.

Visione

Il “sistema operativo” del Paese: una serie di componenti fondamentali sui quali costruire servizi più semplici ed efficaci per i cittadini, la Pubblica Amministrazione e le imprese, attraverso prodotti digitali innovativi.

Missione

Rendere i servizi pubblici per i cittadini accessibili nel modo più semplice possibile, innanzitutto tramite dispositivi mobili (approccio “mobile first”), con architetture sicure, scalabili, altamente affidabili e basate su interfacce applicative (API) chiaramente definite;  supportare le pubbliche amministrazioni centrali e locali nel prendere decisioni migliori e il più possibile basate sui dati, grazie all'adozione delle più moderne metodologie di analisi e sintesi dei dati su larga scala, quali Big Data e Machine Learning.

Attività

  1. Coordinare i diversi “stakeholder” pubblici nella gestione di programmi digitali, esistenti e futuri, in maniera integrata con una metodologia agile e un approccio open data
  2. Individuare nuove iniziative di trasformazione digitale e tecnologica
  3. Diventare un centro autorevole di competenza digitale e innovazione per gli “stakeholder” pubblici, allo scopo di condividere linee guida, direttive e pareri
  4. Creare una comunità internazionale di sviluppatori e designer che contribuiscano allo sviluppo delle API e dei servizi digitali, che identifichino e risolvano problemi tecnologici, forniscano informazioni e istruzioni sui principi di innovazione digitale e creino strumenti e servizi condivisi
  5. Porre le fondamenta per un'architettura in evoluzione in grado di "scalare" nel tempo e rimanere al passo con le tendenze tecnologiche che emergeranno

Il Team

Coraggio di innovare e cambiare lo "status quo"

Al momento siamo in due, quindi è prematuro parlare di team, ma quello che vogliamo fare è trovare persone che abbiano voglia di contribuire alla nostra missione e che facciano proprio il nostro Manifesto dei principi tecnologici e operativi a cui ci ispiriamo.

Per svolgere queste attività il team deve essere motivato, tecnicamente molto esperto, con esperienze professionali in Ingegneria, Informatica, Big Data, Matematica, Statistica, Machine Learning, Software open source, Sicurezza, Product Design e User Experience, Sviluppo Applicazioni Mobile, Software Architecture e Relazioni Sviluppatori. Cerchiamo veri e propri “missionari” che avranno l’opportunità di contribuire alla missione di fare da “volano dell’innovazione” per il Paese. ll team deve essere composto da persone con comprovati successi nei rispettivi settori, con esperienza operativa e non solo di consulenza,  con il desiderio di fare la differenza e abituate a pensare “fuori dagli schemi” e con il coraggio di cambiare lo status quo;  devono, inoltre, saper lavorare con pazienza quando sotto pressione, essere determinate e capaci di gestire con entusiasmo situazioni complesse. È importante, inoltre, avere la capacità di fare autocritica ed essere pronti a imparare dai propri errori, sapendo che questo aiuta il continuo miglioramento dei processi.

L'ascolto, la trasparenza e la condivisione sono i valori cruciali che guidano le azioni di questo team; infatti, per guidare l'Italia nel futuro, è necessario condividere con tutti visione, missione, obiettivi, codice sorgente (quando appropriato), design, idee, successi e anche insuccessi. In questo senso, il team non solo è aperto alla discussione, ma apprezza le critiche costruttive e i suggerimenti. Questo approccio aperto permetterà di alzare costantemente il livello dell'innovazione, potendo fare affidamento sulla cooperazione e sulla partecipazione di tutti. Il team valorizza e apprezza la diversità culturale e di genere, principio che è incoraggiato e tenuto in grande considerazione anche nei processi di selezione.

Team per la Trasformazione Digitale

« Notizie