Periodico bimestrale
Anno XXII, numero 102
gen/feb 2021
ISSN 1128-3874

“Teamcenter 11” di Siemens offre nuove soluzioni avanzate per aumentare la produttività

N. 71 – nov./dic. 2015

La nuova integrazione fra ALM e PLM offre una visione olistica della progettazione software - Le migliorie ad Active Workspace valorizzano i sistemi PLM - Costi di gestione ridotti grazie a nuovi strumenti - Prestazioni superiori per la gestione di programmi e progetti

Stampa

La nuova versione del software Teamcenter® di Siemens introduce nuove soluzioni e funzionalità che aumentano la produttività, le prestazioni e riducono i costi. “Teamcenter 11” offre funzionalità avanzate per l’interfaccia Active Workspace, nuovi strumenti di gestione e integrazione, e la possibilità di gestire i processi di progettazione software come parte integrante dell’intero ciclo di vita del prodotto. Altre migliorie riguardano la collaborazione con i fornitori, la conformità normativa e l’integrazione ECAD con la configurazione Teamcenter Rapid Start. Teamcenter è la soluzione per la gestione digitale del ciclo di vita dei prodotti più diffusa al mondo, sviluppato dalla divisione PLM di Siemens.

I cicli di vita delle applicazioni software vengono gestiti con strumenti ALM (Application Lifecycle Management). Grazie a un’infrastruttura di integrazione che abbraccia diversi ambiti, “Teamcenter 11“ integra ora direttamente strumenti, dati e processi ALM nell’ambiente PLM. L’integrazione ALM-PLM consente agli utenti di gestire i progetti software con una visione olistica del prodotto, completa di tutti i dati di progettazione meccanica ed elettronica (MCAD ed ECAD).

Un’altra miglioria aumenta il valore dei sistemi PLM potenziando le funzionalità di Active Workspace, un ambiente intuitivo e personalizzato, fortemente orientato alla grafica, per l’accesso istantaneo alle informazioni. Per aiutare a pianificare e prevedere le prestazioni di un intero sistema, “Teamcenter 11” ha integrato l’ingegneria dei sistemi e la gestione dei requisiti nell’interfaccia Active Workspace. Grazie a nuove “funzionalità di modellazione architetturale dei sistemi” e strumenti per i processi di convalida e verifica, gli utenti possono valutare chiaramente le prestazioni di un prodotto rispetto agli obiettivi fissati.

La configurazione Teamcenter Rapid Start per l’implementazione della gestione dei dati di prodotto (PDM) in Teamcenter comprende ora il supporto opzionale per l’integrazione ECAD, cosicché diversi gruppi di lavoro possono condividere progetti e collaborare nello stesso ambiente PDM. La configurazione Teamcenter Rapid Start rende disponibili le funzionalità PDM di Teamcenter in modo rapido ed economico, consentendo in un secondo tempo agli utenti di migrare velocemente e facilmente dal PDM alla piena funzionalità PLM di Teamcenter.

L’incremento delle prestazioni e nuovi strumenti di gestione offrono opportunità interessanti agli utenti che valutano l’aggiornamento da Teamcenter 10 a 11. Sono state introdotte migliorie specifiche per rendere più flessibili e scalabili determinate applicazioni. Ad esempio, gli utenti di Schedule Manager possono ora gestire progetti molto più grandi rispetto al passato. È inoltre più semplice mantenere diversi ambienti Teamcenter grazie a strumenti di gestione che favoriscono la comparazione fra i vari ambienti. Fra le altre novità spiccano funzionalità “self-service” che offrono ai fornitori maggiore autonomia nella collaborazione con i clienti e migliorie che aiutano il cliente a verificare la conformità del suo prodotto con le normative che regolano l’uso di sostanze e la tutela ambientale. Infine, “Teamcenter 11” riduce i costi di gestione e manutenzione grazie alla possibilità di integrare applicazioni di terze parti o già esistenti in azienda con funzionalità di messaggistica comune, comunicazione e trasformazione di dati. Grazie alla federazione dei dati sul web, gli utenti possono accedere a informazioni archiviate in sistemi esterni senza duplicare o reinserire i dati.  

www.siemens.it/plm.

« Notizie